Nel Marzo 2020 vi è stata la consegna di un multisala nel quartiere della stazione di Béthunes (62). L’involucro dell’edificio è composto da un rivestimento metallico in alluminio perforato bianco che lo rende un simbolo del quartiere. All’interno si trovano nove sale cinema (che possono accogliere fino ad un massimo di 1500 spettatori) e due negozi al piano terra.

Qual è stato il ruolo esatto di Mecobat?

Su questo progetto è intervenuta in qualità di BET Structure et VRD. L’architetto dell’operazione è Olivier Palatre Architecte, il committente invece Etoile Cinémas.

Perché Mecobat è stata scelta?

Mecobat è stata scelta dall’architetto Olivier Palatre che ha una grande esperienza nella realizzazione di cinema. Abbiamo integrato una team composto da esperti di questo settore. Questa esperienza nella costruzione di cinema è stata formatrice e abbiamo ad oggi acquisito una competenza supplementare.

Quali sono state le sfide?

Potremmo pensare che una costruzione di cinema uno studio di ingegneria strutturale valga un altro, ma non è così. Nel caso dei cinema ci sono una serie di tematiche tecniche che spaziano dalla carpenteria metallica alle specificità del luogo e alla struttura in generale. Nello specifico la sfida più grande è stata quella di lavorare in sinergia con il tecnico addetto all’acustica al fine di selezionare i metodi costruttivi più adatti di modo da risolvere le problematiche riguardanti la trasmissione del suono. Questo ci ha permesso di avere un ritorno di esperienza importante. Da notare anche che il cinema si trova nelle vicinanze di una stazione ferroviaria con transito di treni ad alta velocità (TGV) e treni merci. Evidentemente l’acustica è stata un elemento cardine del progetto soprattutto per la gestione dei rumori e delle vibrazioni provenienti dall’esterno e per la qualità acustica da assicurare all’interno delle sale e tra le sale e gli spazi comuni. In aggiunta a questo, le sfide abituali non sono mancate, ovvero: rispetto dei costi e delle scadenze di progetto e in fase cantiere.

Cosa ha portato questo progetto a Mecobat?

In seguito a questo primo multiplex faremo di nuovo squadra con Olivier Palatre Architect per la costruzione di un cinema a nove sale a Les Ulis. Gli studi sono in corso e l’inizio dei lavori è previsto per la fine del 2020/inizio 2021. Un primo cinema ha chiamato un altro cinema: è la prova che Mecobat ha raccolto la sfida l’ha portata a termine con successo.

Degli aneddoti su questo progetto o se ci sono delle peculiarità?

L’apertura del cinema è stata fatta nel rispetto del planning, ma in un momento molto particolare: giusto prima del lockdown causa COVID-19! Consegnato nel marzo 2020, chiuso poi nei mesi successivi, il cinema multiplex 9 sale è ora finalmente a disposizione della cittadinanza di Betunes da maggio 2020. Durante il lockdown, quando appunto le sale cinema erano chiuse, le proiezioni sono state proposte in streaming online: gli spettatori avevano appuntamento alla stessa ora, ma ciascuno da casa propria e connettendosi così ognuno alla sala virtuale.

Linkedin
https://www.linkedin.com/posts/olivierpalatre_etoilecinemas-olivierpalatrearchitectes-cinema-activity-6684761182508863488-XPgE/

Official WebSite
https://www.etoilecinemas-bethune.fr/

France3 (TV)
https://france3-regions.francetvinfo.fr/hauts-de-france/pas-calais/bethune/bethune-cinema-ouvre-enfin-1850620.html

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!